Scusate il disturbo. Tre giudizi su Fp

Scusate il disturbo. Tre giudizi su Fp


♥***Esattamente due mesi fa, il 31 marzo, usciva “Fabula postuma”.
Ringrazio per i primi feedback (qualificati, generosi). Che riporto***♥
-> ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

artista

1) “Ho iniziato subito la lettura, concedendomi le pause che un libro così lungo e denso richiede. Molti testi sono fulminanti. La cosa più bella è che non ci si abitua al tuo gioco di parole, che resta imprevedibile pagina dopo pagina. Sai che ci sarà anche nella pagina successiva, e per questo lo vai a cercare perché comunque non sai su cosa e come potrà svilupparsi. Lo stesso vale per ogni singolo componimento. C’è sempre un gioco che non è un gioco, ma un invito a scoprire.
E poi, davvero, i fulmini sospesi di tante chiusure dure e leggere. Fulmini che non si scaricano a terra, ma si fermano a qualche centimetro dal suolo per alleggerire un impatto che sarebbe forse insopportabile. E’ un modo di scrivere di grande fascino per me: un modo di vivere, di fingere di fingere inseguiti dalle parole e ad inseguire parole. Una poesia che, se non ti ci metti sul serio, può sembrare ti prenda per i fondelli (e ironia e autoironia ne troviamo in abbondanza), anche per l’abbondanza di riferimenti colti e citazioni” (g.b.)

2) “Ho letto il libro e ho apprezzato il tuo essere un funambolo del desiderio che sfaglia e sfoglia il linguaggio tra Palazzeschi e Zanzotto” (p.f.i.)

3) “Un libro a suo modo unico e sorprendente, il primo che io mi trovi a conoscere che mandi in onda una poesia fermamente e vigorosamente nuova, con una parola insieme goduta e ironica, dove la distinzione è riccamente, spregiudicatamente, primariamente linguistica.
Lo stilo è lo stile: ne offri le ragioni e una vitale sovrabbondanza di esempi. Come Kafka che leggeva agli amici i suoi racconti tragici ridendo a crepapanza, non di rado tu, poeta ‘altro’, innesti la marcia di una rabelaisiana ironia. Come non ripartirne per una diversa storia del pensiero?” (m.p.)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>