Storie vere e d’antan di libri vaganti (deambulanti) e stampe a domicilio, almanacchi religiosi e profani, scatole ottiche e lanterne magiche nelle strade
e piazze d’Europa.
Effetto nostalgia con cantastorie, saltimbanchi, cartomanti, indovini, guaritori e fogli “canards”

Storie vere e d’antan di libri vaganti (deambulanti) e stampe a domicilio, almanacchi religiosi e profani, scatole ottiche e lanterne magiche nelle strade
e piazze d’Europa.
Effetto nostalgia con cantastorie, saltimbanchi, cartomanti, indovini, guaritori e fogli “canards”


col

“I colporteurs ebbero un ruolo rilevante nella creazione e diffusione dell’immaginario collettivo europeo. Erano venditori di libretti di poco costo sia di soggetto sacro che profano, oppure di lunari, calendari e almanacchi, di ventole o di stampe religiose; in mezzo a loro c’erano anche venditori che mostravano le vedute cittadine all’interno delle scatole ottiche o tramite una lanterna magica. Tutti erano accomunati dalle incertezze di una vita spesa sulle strade, che poteva essere segnata da tragici incontri e dai lunghi spostamenti a piedi per raggiungere il pubblico nelle località più isolate”.
(“Colporteurs – I venditori di stampe e libri e il loro pubblico”, Alberto Milano, edizioni Medusa, 2015)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>