Cimitero delle vite da cani

Cimitero delle vite da cani


“D’Annunzio ha predisposto un cimitero per i cani che ha narcisisticamente battezzato con nomi che tutti iniziano come il suo: Dannissa, Danzetta, Dannaggio, Daggiero. ‘Sarà, nei giardini, il simbolo del Nulla’. E aveva abbozzato un’epigrafe nottivaga, nell’antiporta di uno dei suoi livres de chevet: ‘Ogni uomo nella culla succia e sbava il suo dito, ogni uomo seppellito è il cane del suo nulla’…”

(“Il vivere inimitabile”, Annamaria Andreoli, Oscar Saggi Mondadori, 2001, pag. 628). Le scarpe con ornamento fallico sono di D’Annunzio – da lui volute e disegnate. Beh, davvero calzanti…

SCARPE DIEM

SCARPE DIEM

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>