Primo giorno perso d’autunno #2

Primo giorno perso d’autunno #2


“Non ci sono colpe, non c’è passato, zero recriminazioni e zero rivendicazioni.

L’amore è un nome proprio, non proprietà privata: non è mio, non è mai del tutto nostro, e nemmeno io so bene cosa sia, io che non so chi sono al di là di questo latente e perdente mettere insieme parole per nascondermi nel risponderti.

L’amore è sesto senso, mai senso compiuto: non c’è strategia né esperienza né scienza che tenga, in quanto rinata attesa di ciò che può mancare a vita: rimata fuga dall’offesa all’offesa, foga di ritorno a manovella, cella a cielo aperto.

Desiderio di desiderarsi nella ripetizione d’un avverarsi: di darsi al due, di farsi avvenire, di venire al dunque di tanto in tanto, al comunque d’ogni quando.

Ma il mondo c’è per continuare, e il modo lo si trova.

(In fondo, tra sonagli e sbadigli, e sempre fino in fondo, siamo tutti “palla lunga e pedalare”: lunghe chiacchiere d’intuitivo, nacchere d’istintivo suonare).

Chi cerca prova, prova e riprova, ridosa e osa, e prima o poi ritenta.

(…)

Ti penso nel pensiero di me lento e lontano, deposto sovrano d’un impero dei sensi sottratti alla patria, al parìa che sono: come un sogno troppo denso svanito per eccesso di senso, per difetto di censo o costretto alla censura.

Se ti scrivo, insomma, mia prediletta agognata oggi e disdetta allora, è perché non sei qui, qui con me a dirti donna, altrimenti mi vedresti muto, nudo, bloccato nella gomma muraria d’inconcludenti ore d’aria, braccato dal senso di colpa – crudo nella polpa – per non averti ingannata mai e scopata poco (i soliti incidenti)…

Per non averti compresa o presa prima, mia ricchezza di sposa mai spesa.

Per non averti contesa come un possesso, né detto “sceglimi ancòra”.

(…Adesso…

…Ora…)”

(Casa Nova)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>