Monthly Archives: giugno 2013

Gli Amici del Classico ospitano un fisico
Conferenza di Basini mercoledì ai Musei
Viaggiare nel tempo è concepibile? Basta avere una macchina di grossa cilindrata?

Gli Amici del Classico ospitano un fisico
Conferenza di Basini mercoledì ai Musei
Viaggiare nel tempo è concepibile? Basta avere una macchina di grossa cilindrata?


Basini locandina

La locandina del prossimo incontro degli Amici del Liceo Classico (Accademia dei Furiosi). Mercoledì 3 luglio 2013 alle ore 18.30, presso il Chiostro dei Marmi Romani dei Civici Musei di Reggio Emilia, il prof. Giuseppe Basini, dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, terrà una conferenza su un tema estremamente affascinante: «La macchina del tempo: conversazione sulla concepibilità di viaggi nel tempo nella relatività quantistica aperta». L’ingresso è, come sempre, libero.

Operazione Reggiononlosa, sabato da leoni
Mattino coi blogger al San Valentino Golf Club per il camp “survivor” di team building, pomeriggio “full” col flashmobbing in piazza Prampolini e infine (boom!) conferenza-stampa alle Notarie. “Missione compiuta!” ;-)

Operazione Reggiononlosa, sabato da leoni
Mattino coi blogger al San Valentino Golf Club per il camp “survivor” di team building, pomeriggio “full” col flashmobbing in piazza Prampolini e infine (boom!) conferenza-stampa alle Notarie. “Missione compiuta!” ;-)


TUTTE LE TOP-PHOTO (MANCO A DIRLO) SONO DI ZARATHUSTRA (CYRANO’)
gruppo camp due

flash1

flash due

livio flash family ok

ekis notarie

pubblico

lapis

SANE LETTURE DEL SABATO ITALIANO

SANE LETTURE DEL SABATO ITALIANO


maialino

Il Foglio in sé è e resta un gran giornale (per acume, scrittura e tono). Il sabato, poi, regala perle d’approfondimento controcorrente come questa. Dall’Elefantino al maialino (ma sempre col rossetto): un mito! Coda lunga e/o onda anomala della campagna “Siamo tutti puttane”: “Ferrarailgrasso” (è il suo account su Twitter) non disdegna gli insulti – benché creativi e originali: gli altri non lo offendono ma, peggio, lo annoiano – a lui riservati da un popolo della Rete sempre più incupito e talebano… 

Salute e benessere, cena vegana ok
(molto buona e molto educational)
Tappa del Blog Tour a caccia di eccellenze

Salute e benessere, cena vegana ok
(molto buona e molto educational)
Tappa del Blog Tour a caccia di eccellenze


FOTOREPORTAGE ESCLUSIVO BY ZARATHUSTRA (PER GLI AMICI CYRANO’)
grupo cena due
B&B “Santi Numi”, a Canali, sede di Disanapianta, venerdì 28 giugno: cena dedicata alla campagna di comunicazione “Reggiononlosa” (by Ekis). Mens sana in corpore sano…

tavola due
Il motto della serata: “Prendersi cura di se stessi è molto meglio che doversi curare”

MENU

BIRRA

SECONDO

BUFFET

DOLCE

DOLCE DUE

TELEFONINI

tabella zucchero due
LE PADRONE DI CASA (DUE DELLE TRE MITICHE SORELLE BRAGLIA) MOSTRANO UN’EFFICACE E INQUIETANTE TABELLA (REALIZZATA PROPRIO DA FRANCESCA E SILVIA) CHE ILLUSTRA E COMPARA LE REALI, ABNORMI E INSANE QUANTITA’ DI ZUCCHERO CONTENUTE NELLE BIBITE, MERENDINE O SNACK PIU’ DIFFUSI

SOCIAL PLAYERS & SMART CITIES
(EKIS MOBILITA, EKIS NOBILITA)
->SCIAME VIRTUOSO, CONTAGIO VITALE

Weekend di blog tour, flashmob
e guerrilla marketing per ridare senso e slancio alla nostra città

#ReggioNonLoSa, evento seguito in diretta

Da landa sterilizzata a metropoli “virilizzata”: due giornate ad alta intensità (digitale e di piazza) per valorizzare le eccellenze reggiane

Fare sistema, dare strumenti: energie in circolo e circuiti di crescita, tra identità territoriale, fiducia nel presente e nuovi progetti a più reti e più mete. (Si parte!)

SOCIAL PLAYERS & SMART CITIES
(EKIS MOBILITA, EKIS NOBILITA)
->SCIAME VIRTUOSO, CONTAGIO VITALE

Weekend di blog tour, flashmob
e guerrilla marketing per ridare senso e slancio alla nostra città

#ReggioNonLoSa, evento seguito in diretta

Da landa sterilizzata a metropoli “virilizzata”: due giornate ad alta intensità (digitale e di piazza) per valorizzare le eccellenze reggiane

Fare sistema, dare strumenti: energie in circolo e circuiti di crescita, tra identità territoriale, fiducia nel presente e nuovi progetti a più reti e più mete. (Si parte!)


reggiononlosa

Blog Tour e Flashmob (a sorpresa): Ekis in campo
per valorizzare e “viralizzare” le eccellenze di Reggio Emilia

Dopo l’inaugurazione della nuova sede nei pressi della stazione AV Mediopadana, l’azienda reggiana leader in coaching e formazione organizza una serie di eventi per comunicare e sostenere imprese e cittadini

«La nostra eccellenza imprenditoriale è frutto della “reggianità”» ha spiegato Livio Sgarbi, presidente del gruppo Ekis. «Ci stiamo impegnando a comunicare i valori di questo territorio e a rilanciare quell’orgoglio che ha dato la spinta a personaggi del calibro di Maramotti, Zucchero, Ligabue e Ferrarini»

Reggio Emilia, 26 giugno 2013 – Un Blog Tour di due giorni nel reggiano con blogger provenienti da diverse regioni d’Italia. Un flashmob nella centralissima piazza del Duomo. Una conferenza stampa all’Albergo delle Notarie per annunciare un evento a sostegno della cittadinanza. Dietro queste iniziative di comunicazione digitale c’è lo zampino di Ekis (leader nazionale nel settore del coaching e della formazione aziendale e personale) che sta organizzando una serie di eventi per far conoscere i nuovi progetti del Gruppo e valorizzare le eccellenze del territorio di Reggio e provincia.

ekis livio sgarbi

Read the rest of this entry

Edizioni Terra marique, tre nuove uscite

Edizioni Terra marique, tre nuove uscite


La casa editrice di Roteglia: due incontri con l’autore nel weekend

NUOVA USCITA / Sabato 29 giugno, nel tardo pomeriggio (ore 17),sotto l'ombra degli alberi del Parco Secchia di Villalunga (Casalgrande),si parlerà di ricette con Cinzia Marchi, autrice del libro "Vi cucino la natura", una rivisitazione dei piatti della tradizione reggiana per i vegetariani, i vegani e per chi soffre di intolleranze alimentari.

Sabato 29 giugno, alle ore 17, sotto l’ombra degli alberi del Parco Secchia di Villalunga (Casalgrande), si parlerà di ricette con Cinzia Marchi, autrice del libro “Vi cucino la natura”, una rivisitazione dei piatti della tradizione reggiana per vegetariani, vegani e chiunque soffra di intolleranze alimentari.

pisellocasoni

-> Oclocrazia e timocrazia, popolo e Legge
I sommersi e i salvati, la zona grigia
e ligia, l’umiltà del male e la banalità del bene, Kant e il legno storto, il daimon di Silvio e l’ananke della magistratura: l’hybris e l’ethos, l’epos e l’eidos, eros e thanatos, la vulva e il vulnus: “La lussuria ha mille volti” (belli, brutti, nascosti)

-> Oclocrazia e timocrazia, popolo e Legge
I sommersi e i salvati, la zona grigia
e ligia, l’umiltà del male e la banalità del bene, Kant e il legno storto, il daimon di Silvio e l’ananke della magistratura: l’hybris e l’ethos, l’epos e l’eidos, eros e thanatos, la vulva e il vulnus: “La lussuria ha mille volti” (belli, brutti, nascosti)


sgarbi

“Sì, c’è una lussuria del dolore, come c’è una lussuria dell’adorazione e persino una lussuria dell’umiltà. Se bastò così poco agli angeli ribelli per mutare il loro ardore d’adorazione e umiltà in ardore di superbia e di rivolta, cosa dire di un essere umano? E fu per questo che rinunciai a quella attività [di inquisitore]. Mi mancò il coraggio di inquisire sulle debolezze dei malvagi, perché scoprii che sono le stesse debolezze dei santi” [Umberto Eco, “Il nome della rosa”]

Se l’Interdetto è Santo Subito

Se l’Interdetto è Santo Subito


perpetuaE’ “Sentenza”, nel senso che è parso rivedere la faccia patibolare di Lee Van Cleef, attore di culto dei western di Sergio Leone. E’ giustizia, nel senso di sharia. E’ follia perché pensare di ridurre d’ufficio un ex presidente del Consiglio, leader carismatico riconosciuto da milioni di italiani, capo politico e parlamentare del secondo partito dell’attuale maggioranza di governo a periferica espressione è solo segno di galoppante, disperata follia.

Pensate un po’, sono riusciti a trasformare un miliardario disinvolto in extraparlamentare e “prigioniero politico”, chapeau. La maggior parte degli italiani, avveduti uomini di mondo, sentono a naso che questa volta l’accusa è metafisica: non corruzione, frode fiscale o costituzione di fondi neri o collusione con organizzazioni criminali, non grezza materia cioè soldi ma piacere, istinti e libido, roba virtuale. Perché gira e rigira di questo si tratta, nessuno può seriamente pensare a una giusta punizione per aver concusso addirittura con costrizione. La verità è sempre la stessa, c’è in questo paese una minoranza “attiva” che pensa che un uomo così non solo non possa governare o essere sulla scena politica al posto che gli assegnano gli elettori ma vada bandito perché portatore malato di incultura e volgarità. Inutile attendere le motivazioni della sentenza del tribunale di Milano, le hanno già le piazze farneticanti e i palasharp. Per questo non possono vincere, nemmeno con l’interdizione perpetua, in Italia poche cose sono davvero perpetue.

Tutto dipende dal Cav. Se ha forza dentro e si sente pronto a rischiare, se si convince che non può avere paura del carcere. Non ce lo manderanno mai, ma su questa paura loro giocano.
Il politico che sogna grandi e vittoriose battaglie non può avere paura del carcere, non cada dunque il Cav. nella paranoia di Bettino Craxi che aveva paura che in carcere gli avrebbero fatto la pelle. Il grande uomo pubblico che rischia ingiustamente il carcere si fa mito, scrive con forza una nuova storia personale e collettiva e di solito sono i suoi avversari che ne subiscono il contraccolpo.
Si può capire che il leader del Pdl, solito addormentarsi in grandi letti nel profumo del talco e delle mentine magari accucchiaiato a un fondo schiena di femmina, sia refrattario alla ristrettezza dei luoghi e alla promiscuità maschile, ma al consumato comunicatore non può sfuggire il lato positivo: prime pagine in tutto il mondo, popolarità alle stelle, milioni di voti recuperati di colpo. Se mette anche l’assurdo in conto, il Cav. cambia il rapporto di forze, spunta le armi in mano agli avversari e può permettersi anche di rovesciare il tavolo. O meglio ancora di riprendere la vecchia idea di rivoluzionare la giustizia, se se la sente. Silvio interdetto è come Silvio santo subito. (Lanfranco Pace, “Il Foglio”)