Fascismi, stalinismi, anarchismi – 2
Arieccolo il passato che non passa (dal via)! Tornano gli “ani” di piombo (inteso come inchiostro sprecato, spietato e anche un po’ spretato): Reggio laboratorio (soprattutto oratorio) dello scontro un po’ demodé e un po’ deraciné tra proto-destra e pronto-sinistra (in una città già di suo animata dalla prono-ideologia e dalla “porno”-politica). Militanza e mal de panza: rigurgiti di neo-antagonismo di strada anni 70

Fascismi, stalinismi, anarchismi – 2
Arieccolo il passato che non passa (dal via)! Tornano gli “ani” di piombo (inteso come inchiostro sprecato, spietato e anche un po’ spretato): Reggio laboratorio (soprattutto oratorio) dello scontro un po’ demodé e un po’ deraciné tra proto-destra e pronto-sinistra (in una città già di suo animata dalla prono-ideologia e dalla “porno”-politica). Militanza e mal de panza: rigurgiti di neo-antagonismo di strada anni 70


REBELDE / Non sarà che tira una brutta arietta in centro? Boh…
DOVE VAI SE IL DOSSIER (IL DESSERT) NON CE L’HAI? QUI CI SCAPPA IL TORTO

STRATEGIA DELLA (SINGOLAR) TENZONE La rivoluzione non è un pranzo di gala, men che meno una “coalizione” da Tiffany o una cena da Arnaldo Nel video la protesta di Aq16 davanti al municipio di Reggio. C’eravamo tanto amati… ma anche no!

“Ieri pomeriggio, prima della seduta del consiglio comunale di Reggio Emilia, gli attivisti del Laboratorio Aq16 hanno presentato ufficialmente il dossier “CASA POUND – I FASCISTI DEL TERZO MILLENNIO IN ITALIA E A REGGIO EMILIA”. Il documento è stato consegnato alla presidente del consiglio comunale Emanuela Caselli e a tutti i capigruppo presenti in aula. L’obiettivo dichiarato è quello di sollevare un problema politico circa la presenza di detta associazione sul territorio reggiano, al fine di stimolare la presa di posizione di Sindaco e Amministrazione sull’agibilità politica concessa a questa formazione. La necessità del dibattito è quantomeno urgente visti i precedenti della concessione di uno spazio comunale, lo scorso 10 dicembre 2011, a CasaPound per un dibattito intitolato “Italia 2012: Quando la politica si arrende all’economia”, alla presenza di esponenti nazionali del movimento e giornalisti” (globalproject.info) STICAZZI!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>