Monthly Archives: ottobre 2011

La canzone del sole compie 40 anni Ma la nostra preferita (per senso, ritmo e melodia: uno dei più potenti, originali e catartici capolavori mai scritti) è Ancora tu, uscita nel 1976

La canzone del sole compie 40 anni Ma la nostra preferita (per senso, ritmo e melodia: uno dei più potenti, originali e catartici capolavori mai scritti) è Ancora tu, uscita nel 1976


 

Il 1971, l’anno in cui uscì “La canzone del sole”, è un anno prodigioso. Mentre l’Italia brucia, si muove e protesta, la musica è infuocata, viva, esce fuori dai confini in cui nasce e si espande, ispira, contagia. Quell’anno Battisti e Mogol sono i più ascoltati e i più influenti artisti del Paese. “Pensieri e parole” domina le classifiche. Nella Hit Parade italiana ci sono Lauzi, Dalla di “4/3/1943″, Mina di “Amor mio”, George Harrison di “My sweet lord”, “Che sarà” di José Feliciano, “The Ballad of Sacco and Vanzetti” di Joan Baez…
Read the rest of this entry

Day after / Cosa resta del Big Bang
I dinosauri della casta (paludati e denudati) non ci stanno e provano a sbranare Renzi, politico moderno insidiato dal cinismo diffidente e dall’invidia indisponente dei suoi

Day after / Cosa resta del Big Bang
I dinosauri della casta (paludati e denudati) non ci stanno e provano a sbranare Renzi, politico moderno insidiato dal cinismo diffidente e dall’invidia indisponente dei suoi


Che cosa viene fuori dalla Woodstock renziana
Niente candidatura ma sfida aperta al segretario del Pd

Matteo Renzi è un politico moderno. Acerbo, esposto a mille accuse e possibili ritorsioni polemiche, in sospetto di furbizia in quanto fiorentino, e vorrei vedere, sta diventando sempre più simpatico a un pezzo di opinione italiana trasversale, incuriosita da un linguaggio nuovo e da un uomo nuovo per quanto sperimentato in focose e aperte battaglie come quella per la conquista della sua città”. (Elefantino alias Giulianone) Read the rest of this entry

Addio a Hillman, poeta dell’anima

Addio a Hillman, poeta dell’anima


Lo psicoanalista e filosofo statunitense James Hillman, fondatore della psicologia archetipica e carismatico terapista e autore di bestseller che gli hanno fatto guadagnare il titolo di “poeta dell’anima”, è morto ieri nella sua casa di Thompson, nel Connecticut (Usa), all’età di 85 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla moglie Margot McLean-Hillman al “New York Times”, precisando che il marito era malato da tempo di un tumore alle ossa Read the rest of this entry

Peggiocrazia ad excludendum

Peggiocrazia ad excludendum


“IL MALE OSCURO DEL PAESE È CHE È GOVERNATO NÉ DAI MIGLIORI NÉ DAI MEDIOCRI, MA DAI PEGGIORI. SIAMO UNA “PEGGIOCRAZIA” (ma dai… – ndr) E SE NON RICOSTRUIAMO UN SENSO CIVILE E MORALE, SE NON SRADICHIAMO IL SISTEMA, NON ABBIAMO FUTURO” (Luigi Zingales, dal palco della Leopolda)

Firenze: la musica dell'inno del partito della Leopolda è stata scritta dall'uscente perista Talmelli

Dite a Tassi (a destra) di fare gli auguri all'assessore di Scandiano Giulia, che oggi compie gli anni

Anche Gianpar sta pensando di cedere la direzione a un cane: nella foto, il maratoneta corteggia l'ex direttore dell'Eco di Edimburgo, vero watch dog

DOG BLOG / Novità epocane! Da domani (1 novembre) questo blog ha un nuovo direttore: ebbene sì, dopo 8 anni Zarathustra cede le redini (o meglio, il guinzaglio) del sito a un cagnino di quasi due mesi, che sarà anche notista ad interim e polemista a divinis. Il cucciolo di tigre ha già imparato a digitare i tasti giusti del computer e a puntare il mouse wi-fi

DOG BLOG / Novità epocane! Da domani (1 novembre) questo blog ha un nuovo direttore: ebbene sì, dopo 8 anni Zarathustra cede le redini (o meglio, il guinzaglio) del sito a un cagnino di quasi due mesi, che sarà anche notista ad interim e polemista a divinis. Il cucciolo di tigre ha già imparato a digitare i tasti giusti del computer e a puntare il mouse wi-fi


Giornalismo bau-bau: il vecchio e il nuovo direttore